Sterilizzazione con dispositivo Essure, quali rischi per le donne?

 

In diversi Paesi sono sorti movimenti di denuncia contro la Bayer AG in quanto produttrice del dispositivo Essure, utilizzato in una procedura di sterilizzazione isteroscopica non chirurgica.

Mi hanno profondamente colpita alcune testimonianze di donne che a seguito dell’impianto del dispositivo Essure hanno riscontrato gravi problemi fisici: disturbi emorragici, neurologici e muscolari. La causa non è ancora direttamente riconducibile allo strumento prodotto dalla nota azienda farmaceutica tedesca, tuttavia un legittimo dubbio sorge. E in ambito medico questo non è ammissibile.

Non voglio alzare un polverone ma agire con razionalità scientifica, data la delicatezza dell’argomento e per rispetto delle donne coinvolte. Per questo ho proposto alla Ministra di adottare misure precauzionali e avviare un’indagine approfondita consultando direttamente le pazienti che si sono sottoposte all’intervento. Si potrà così valutare se vi siano rischi non trascurabili per la salute delle donne.

E’ una questione delicata che richiede prudenza, pertanto ritengo sia giusto e doveroso da parte delle Istituzioni garantire la sicurezza delle cittadine e il loro diritto alla salute.

 

Testo interrogazione: 

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/16490&ramo=CAMERA&leg=17